Articoli con tag: changamano

C’era una volta un villaggio in Tanzania…

“Ma non era un castello?” Diranno i miei piccoli ratti lettori. No, ragazzacci, avete sbagliato.
C’era proprio un bel villaggio nel cuore dell’Africa, bellino bellino, che però non aveva acqua…

Ma questo adesso non è più completamente vero, perché con la vostra generosità e quella del Venerabile e degli altri autori del portfolio “Le strane coppie“, il villaggio è sempre bellino bellino ma ora ha anche un pozzo tutto nuovo che sprizza tanta acqua e felicità!

Immagine 005

Immagine 006      Immagine 004

Un grazie di cuore dall’Official Rat-Man’s Fans Club, da Changamano ONLUS, e dai nostri amici dalla Tanzania.

Un grazie a tutti quelli che hanno acquistato il portfolio in occasione dell’ultimo Lucca Comics & Games, e ancora una volta grazie ai magnifici autori che ci hanno donato con gioia un pezzo della loro Arte perché ciò fosse possibile: Leonardo Ortolani, Jiro Taniguchi, Silver, Miguel Angel Martìn, Giacomo Bevilacqua, i Paguri, Max Frezzato, Elena Mirulla, Mauro Talarico, Grillo.

Categorie: Senza categoria | Tag: , , , | 4 commenti

Ritardi e spedizioni

Carissimi Fan che avete aderito numerosi alla raccolta fondi per Changamano onlus anche dopo la fiera, stiamo smaltendo via via i vostri ordini spedendovi non appena possibile il portfolio benefico limitato.

Ci teniamo intanto a spiegare il perché di un ritardo sulle prime spedizioni e potenzialmente sulle prossime.

I portfoli sono pronti da Lucca, ma sono anche piuttosto ingombranti e per farli viaggiare in maniera ottimale la nostra preferenza è di farli pervenire a mezzo raccomandata veloce, che consegna in 1-2 giorni ed è tracciabile, dentro una bella bustona imbottita.
La busta che vorremmo utilizzare sempre è una 42X35 super imbottita che però è spesso introvabile alle poste. Ne avevamo fatta piccola scorta prima di Lucca per esaudire quelle che pensavamo potessero essere “mah! forse qualcuno”. Invece avete voluto aiutarci in tanti! (GRAZIE!) e sebbene questo ci abbia riempito di gioia ci ha anche gettato in un problema non da poco: le poste non avevano preso altre buste dopo che noi avevamo finito le loro scorte la volta prima.
Siamo stati così in ambasce per una decina di giorni, cercando di recuperare le buste altrimenti.
Impossibile.

Abbiamo così deciso di procedere, per non farvi attendere troppo, a spedire con altre buste, a misura però appena giusta.
Sappiamo essere arrivati a destinazione comunque, ma trovandoci a spedire un pezzo da collezione vorremmo sempre ridurre al minimo il rischio che le poste facciano qualche danno, nonostante le scritte “Delicato” che vengono sempre apposte sulle bustone.

Cercheremo sempre di spedire al meglio e continueremo a preferire una qualità un pochino maggiore a discapito di qualche giorno di ritardo sulle spedizioni. Pensiamo sia giusto farvelo sapere.

Ancora, anche le buste 26×36 sono rare e anche in questo caso le spedizioni vanno a scaglioni: tanti invii quante le buste disponibili.

Esaurita la seconda mandata, abbiamo recuperato presso uffici limitrofi altre 10 bustone.
Appena raggiunto un numero sufficiente provvederemo alla nuova spedizione. La spedizione per chiunque abbia prenotato a Novembre avverrà comunque entro data tale da consentire di ricevere la raccomandata prima dell’inizio delle vacanze natalizie.

Alé tutti col portfolio sotto l’albero! GH!

Categorie: Senza categoria | Tag: , , | Lascia un commento

l’alba del giorno dopo – 2

Carissimi!
Grazie a voi tutti che ci avete sostenuto e che avete partecipato alla raccolta fondi in favore di changamano onlus. Siete stati fantastici! e ad un ritmo impressionante ci avete quasi fatto registrare il tutto esaurito.

Orbene, eccovi con un po’ di ritardo, scusate, un po’ di dati.

Abbiamo raccolto solo in fiera oltre 7000 € di donazioni!

Si parla della – sola fiera – visto che parte dei portfolio erano stati già presi in “prevendita” da chi attento come pochi alle ortolaniane uscite si era fatto avanti con inenarrabile anticipo.
Inoltre molte tavole sfuse sono andate via, soprattutto il team-up con Silver.

I dati ufficiali usciranno tra qualche giorno, dopo aver completato controlli crociati.

Intanto una bella notizia per chiunque non fosse potuto venire in fiera a procurarsi il portfolio “Le strane coppie” o fosse venuto a conoscenza solamente in questi giorni dell’esistenza del portfolio: ne sono rimasti alcuni!
I primi conteggi dicono ancora 44 liberi.

Vi ricordiamo che si parla di portfolio a cartellina, in cartoncino giallo con sopra il Rat vessillo, 26 x 36, marcati (con un timbro realizzato ad hoc) e numerati a mano sul retro. Tiratura di soli 200 pezzi (000 – 199) di cui le cifre singole sono andate tutte agli autori che hanno preso parte all’iniziativa. Eccezioni e numeri particolari: 010 in dote ad uno dei Paguri; 000 in possesso del Venerabile; 111 in possesso del Sovrintendente universale.
All’interno di ogni portfolio trovate 10 fogli 25×35 in carta modigliani neve (alta qualità).
Sul primo una breve summa biografica degli autori ed una descrizione di chi siamo noi del Fans Club ed una descrizione concisa del progetto che sosteniamo.

(Tutte le biografie sono frutto della sapiente mente e penna di Scacchino, al secolo Claudio Scaccabarozzi. Grazie infinite a lui.)

A seguire nove tavole, sempre 25×25, con i disegni team-up di Leo Ortolani (un suo personaggio su ogni tavola) con i seguenti autori: Silver (LupoAlberto), Talarico (CuoriGrassi), Mirulla (SexyTales, Zavor), Frezzato (i custodi del Maser), Taniguchi (L’uomo che cammina, Gourmet, Blanca…), Grillo (Nadir), Bevilacqua (Pandalikes), Paguri (DonZauker), Miguel Angel Martìn (Brian The Brain). Uno per tavola. Ogni portfolio contiene le stesse tavole, che sono poi le stesse prodotte sfuse.
Ogni tavola nel portfolio è contrassegnata sul retro da un marchio di colore nero.
Ogni tavola sfusa è invece marchiata in blu. Prodotte 60 per autore.
Ogni portfolio è sigillato nel cellophane singolarmente.

Sono tutte stampe a retini in scala di grigi in edizione limitata.

Ora che la fiera è conclusa possiamo diffondere gli ultimi portfolio rimasti.
La donazione rimane la stessa, senza modifiche: 50€ in favore di changamano per ogni portfolio. 10€ per ogni tavola sfusa.

La spedizione avverrà in busta imbottita a mezzo raccomandata. I costi preventivati in posta il 29\10\2013 erano di 9€ di spedizione + 1€ di bustona.

Le spedizioni, per motivi organizzativi, non potranno iniziare prima del 20-21 Novembre.

I versamenti potranno essere o su IBAN oppure come ricarica postepay.
Se per i primi basterà aspettare i tempi tecnici perché risulti completato il versamento, con tutti i dati, per la postepay vi verrà richiesto di spedire una foto della ricevuta di ricarica. Il motivo principale è che la ricarica mostra solo un orario di completamento operazione e per correttezza vorremmo essere sicuri di associare l’orario alla persona, così da non commettere errori.

Le trattative ed i dettagli vengono ovviamente rimandati a sede privata all’indirizzo ratmanfansclub@gmail.com

Si sono già fatti sentire 8-9 utenti tramite blog di Leo e RMC 99. Ovviamente verranno presi in carico prima i loro ordini e successivamente gli altri. Così come le due spedizioni prese in carico prima del 29-10 che hanno già tutto pronto e forse avranno anche spedito nel mentre starete leggendo.

Le raccomandate avranno ricevuta di tracciamento. Cercheremo di comunicarvi sempre i codici e le avvenute spedizioni. Vi ricordiamo però che tutto questo è frutto di passione e disponibilità, per nessuno è un lavoro. Quindi alcuni ritardi o disguidi potrebbero capitare. Grazie in anticipo per la pazienza e la comprensione. In caso chiedeteci pure informazioni via via.

A presto!

Categorie: Senza categoria | Tag: , , , | 6 commenti

Il portfolio “Le strane coppie” – ripassino

Stand S33 – Official Rat-Man’s Fans Club
Piazza San Romano, SelfArea, ingresso gratuito

Ecco dove trovare lo stand S33 con il portfolio "Le strane coppie", anche rispetto allo stand Panini

Ecco dove trovare lo stand S33 con il portfolio “Le strane coppie”, anche rispetto allo stand Panini

Dopo aver dato una sbirciata ai grandi disegnatori che hanno partecipato alla nostra iniziativa benefica e dopo il meraviglioso annuncio fatto dal Venerabile sul suo blog ci sembra giusto ripetere un po’ di dettagli così che chi avesse scoperto da poco la novella del portfolio in fretta colmi i vuoti ed i dubbi.

Si tratta di 200 portfolio soltanto (numeri #000# fino #199#) limitati, numerati e marcati a mano. Al loro interno troverete 1 foglio con una summa biografica di autori ed iniziativa e 9 tavole 25×35 stampate a retini su carta Modigliani neve; le tavole recano i disegni di Jiro Taniguchi, Silver, Miguel Angel Martìn, Giacomo Bevilacqua, Paguri, Max Frezzato, Elena Mirulla, Mauro Talarico, Grillo. Ognuno di loro ha disegnato metà tavola, l’altra metà di ognuna è passata sotto le sapienti chine di Leo Ortolani.
Ogni tavola entro al portfolio è marcata sul retro con un timbro fatto ad hoc con inchiostro NERO.

Il portfolio “costa” 50 €. Soldi che però non pagano nessuno di noi ma vanno tutti in beneficenza alla onlus Changamano. Ancora, è una operazione no profit: vi regalate un pezzo raro di Rat-Man, celebrativo di questi 99 numeri, e regalate del sostegno in Tanzania (se riusciremo costruiremo una cisterna con impianto di pescaggio acque, altrimenti saranno vacche e capre in vari villaggi). Noi sorridiamo il più possibile e vi ringraziamo a non finire.

Ogni portfolio è in confezione singola di cellophane, così da non temere le intemperie lucchesi

Sempre sotto l’eco degli squilli di tromba

l'immagine realizzata da Leo Ortolani per la pagina del suo blog in merito alla nostra iniziativa di beneficenza

l’immagine realizzata da Leo Ortolani per la pagina del suo blog in merito alla nostra iniziativa di beneficenza


Vi ricordiamo che presso il nostro stand troverete anche un po’ di tavole sfuse. Le tavole sono le stesse contenute dentro al portfolio. Sono marcate sul retro però in BLU e per ogni autore ne sono state messe a disposizione solo 60.
Ogni tavola sfusa viene data a fronte di una donazione di 10 €.

Le offerte ovviamente non si vanno a cumulare (cioé per 50 € di donazione potrete scegliere fra 1 portfolio o 5 tavole) ^__^

Fino a stasera è stato possibile opzionare in anticipo il proprio portfolio, da stanotte sarà solo una corsa nei giorni, un conto alla rovescia, sperando ci aiutiate ad aiutare quella gente in Tanzania che beve da pozzanghere condivise con il bestiame.

il pozzo del villaggio di Makulani prima che riuscissimo a far scavare quello attuale in profondità

il pozzo del villaggio di Makulani prima che riuscissimo a far scavare quello attuale in profondità

Nota di interesse generale e risposta ad una FAQ:
Nel caso si avverassero le più rosee previsioni ed i portfolio andassero a ruba subito, sarà comunque nostra premura tenerne circa una decina per ogni giorno rimanente di fiera (ad esclusione forse della domenica salvo prenotazioni) così che chi potesse venire un giorno soltanto si trovi in condizione di non perdere il portfolio “Le strane coppie”.
Sul perché la domenica no è semplice:
SABATO 2 Novembre dalle 17:00 circa Leo Ortolani sarà al nostro stand ad incontrare i fan e fare un po’ di dediche ed autografi. Come negare ad un fan col Venerabile ad un passo la possibilità di farsi autografare il portfolio?

Vi aspettiamo! Stand S-33 Piazza San Romano (dove lo scorso anno c’era una biglietteria) Padiglione SelfArea INGRESSO GRATUITO (potete venirvi a prendere il portfolio PRIMA di fare il biglietto!)

A Lucca!
Ahu! Ahu! Ahu!
un uomo in calzamaglia

info: ratmanfansclub@gmail.com

Categorie: Senza categoria | Tag: , , , , , , , , | 2 commenti

Noi saremo qui

Che il Fans Club Ufficiale di Rat-Man avrebbe avuto uno stand entro la fiera di Lucca Comics&Games 2013 è notizia vecchia.

Ora però è bene dare tutte le coordinate precise precise:

Padiglione SanRomano1, in Piazza San Romano, SELFAREA.

Saremo allo stand S33, vicino ad una delle porte, dall’inizio alla fine della fiera.

Ci potrete riconoscere dal colore giallo e dal Rat-stemma sempre sul petto.

IMPORTANTE: la SelfArea in Piazza San Romano è ad INGRESSO GRATUITO quindi potrete venire a ritirare la vostra copia del portfolio benefico anche se non avete intenzione di accedere alla kermesse. Un bel giro per Lucca, che è una cittadina davvero graziosa, e via di corsa allo stand S33 a prendere il portfolio.

Categorie: Senza categoria | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

I Maestri del team-up 6

Sono due e non vivono nelle conchiglie. Uno è Emiliano Pagani, storico vignettista del Vernacoliere, babbo della tagliente strip della Famiglia Quagliotti, maestro di satira e sarcasmo politico. L’altro è Daniele Caluri, anche lui storico autore della mitica rivista livornese, uno dei migliori disegnatori d’Italia, privo di scrupoli di fronte all’occasione di una battuta intelligente, di un’ironia tagliente. Insieme hanno giusto partorito Don Zauker, una delle satire a fumetti di maggior successo degli ultimi anni. Per farvi una più chiara idea

Il Venerabile tra Emiliano Pagani e Daniele Caluri in posa plastica assieme alla tavola realizzata assieme

Il Venerabile tra Emiliano Pagani e Daniele Caluri in posa plastica assieme alla tavola realizzata assieme

Scacchino e un-uomo-in-calzamaglia

Categorie: Senza categoria | Tag: , , , | 2 commenti

sarà bene cominciare a parlarne

Le festività incombono e da Natale il tempo è volato.

Avete seguito tutti il Venerabile  sul suo blog? Vi state ancora sganasciando? Bene! Perché l’anno andrà in crescendo: come annunciato durante la conferenza della passata Lucca C&G il prossimo autunno arriveranno un bel po’ di prelibatezze e novità per celebrare il nostro Ratty (e fare ancora un po’ di beneficenza ^_-).

Possiamo ormai dire senza più riserve che il progetto è di realizzare un portfolio con dieci disegni inediti in “tag-team” dove Leo Ortolani si è confrontato con dieci autori e stili diversi.
Il porfolio sarà rigido, telato ed in tiratura limitata (avete presente la numerazione finale dichiarata di Rat-Man Collection? Ci siamo capiti?) e numerata. Conterrà tutte le tavole più una presentazione del progetto e degli autori.
Saranno realizzate anche un po’di tavole sfuse, così che eventuali ritardatari possano comunque averle tutte e chi ne apprezzasse solo una in particolare possa accaparrarsi quella desiderata.

Le tavole saranno 35×25 scala di grigi a retini su carta ruvida modigliani. Formato perfetto per i vostri quadretti da esposizione.

Il costo, purtroppo, sarà da collezione, ma vogliamo pur sempre far costruire a Changamano onlus un generatore ed una cisterna al pozzo nel villaggio di Makulani.

Nelle settimane a venire posteremo via via le foto degli autori, e le anteprime delle tavole. Assieme a qualche aneddoto sul singolo disegno.

Restate in ascolto!

Categorie: Senza categoria | Tag: , , , , , , , , | 6 commenti

cosa abbiamo detto

Carissimi Rat-fans, come saprete ormai da qualche giorno, a Lucca la conferenza l’abbiamo fatta davvero.
Non potevate certo essere tutti e così, a vantaggio di chi avrebbe voluto esserci ma non ha potuto a chi dubitasse della fondatezza delle intenzioni delle donazioni e a chi semplicemente ma anche molto giustamente vorrebbe sapere cosa davvero è stato del sostegno dato negli anni a Rat-Man e a noi nel dimostrare che la calzamaglia possiamo meritarcela tutti almeno per qualche istante nella vita… eccovi il filmato integrale della conferenza di giovedì primo Novembre 2012.
la prima parte della conferenza lucchese

Scusate l’immagine statica, abbiamo preferito lasciar parlare le immagini e non spaventarvi con le nostre brutte facce; di seguito la seconda parte, con tanto di domande alla fine.
conferenza lucchese parte seconda

Ora, concedeteci di ringraziare nuovamente chiunque ci abbia aiutato e sostenuto:

Leo Ortolani e la Cate, Nino Vessella e Changamano onlus tutta, Milo Manara, John Kovalic, Jiro Taniguchi, Silver, Miguel Angel Martìn, Paguri, Mauro Talarico, Grillo, Elena Mirulla, Giacomo Bevilacqua, Max Frezzato, Zerocalcare, Renato Genovese, Antonio Rama, Jacopo Moretti, Tomas Paladin, Paolo Bertozzi, Sara Mattioli e Alessandra Marchioni e Andrea Poggi, gli esperantisti d’Italia, il Comune di Lucca, e chiunque altro possiamo aver dimenticato e tutti coloro i quali ci aiuteranno nei giorni a venire in questi folli progetti di collezionismo benefico.

Grazie di cuore a tutti.
Non siamo altro che il lubrificante del magnifico e brillante motore che siete, quel che facciamo è possibile solo grazie a voi.

Categorie: Senza categoria | Tag: , , | 1 commento

Rat Man Fan Club – Sprazzi di Lucca Comics

Intanto che caricano i filmati della conferenza così da poterveli postare, ecco una summa di quanto accaduto durante Lucca Comics.

Già il primo giorno la stanchezza ed il nervoso per la conferenza hanno logorato la resistenza. Non tiriamo in ballo l’età, ma pure quella ormai conta e quando arriva la sera ti domandi come possa esserti venuto in mente di fare una maratona notturna a GuitarHero, che se nemmeno più i Kiss e i Guns lo fanno più ci sarà un motivo…

Vabbé, come avete visto il rifocillo della prima sera è stato all’insegna della tradizione, con l’ormai immancabile Pizzeria Buitoni che non si chiama davvero così e la pizza è anche buona, ma insomma, quando ti portano una pizza esattamente un minuto dopo che hai dettato l’ordine il sospetto che la tenessero lì dietro l’angolo dalla mattina un po’ ti sale. Giovedì è stato anche il giorno per girare la fiera. Già perché la pioggia ha tenuto lontano molte persone e come già detto altrove LuccaC&G senza la folla funziona benissimo e girarla è un piacere. Un bel giovedì.

L’inizio della conferenza con “un-uomo-in-calzamaglia” e “Michele la capra umana” ^_^

Poi è arrivato il venerdì e su di esso anche il bel tempo. In realtà si è trattato di cielo coperto con rari barlumi di sole, la mancanza del diluvio però è stato più che sufficiente perché fosse definito “bel tempo” dalle maestranze, e allora…
C’è ressa e quindi ecco arrivare il caos: autori che girano con la scorta, autori che non puoi filmarli nè fotografarli e nemmeno osservarli se non hanno indossato almeno, che so, un sacchetto del pane in testa. L’organizzazione scarseggia perché ognuno ha la sua idea e non pensa proprio a confrontarsi con le idee altrui. Ognuno per la propria strada e poi, alé, tutti a fare il confronto e a protestare perché non c’è convergenza ed ottimizzazione. Così una distribuzione biglietti alla “chi primo arriva meglio alloggia” diventa un “dalle 15” che diventa un “allora comincio la fila ora che sono le dieci”per finire in un “Hey, tu! che ci fai in fila in un padiglione vai fuori a farla!”. E dai che se un padiglione ha tipo 18 entrate ognuno sarà primo alla fila all’entrata che preferisce. E via così, verso il caos. Sarà che il V Novembre non era lontano, ma davvero s’è rischiata l’anarchia. Fortuna che un geniale lettore del blog del Venerabile Leo Ortolani si è talmente documentato e preparato che, a un certo punto, ha provveduto ad allineare e numerare la fila ore prima che arrivassero i numeratori ufficiali. Così, tutti belli pronti e buoni già da un po’.
Sì, come avrete notato siamo già nel pieno della signing session del nostro venerato Venerabile. E’ proprio così che va ogni volta: per quanto ci si prefigga di girare e trovarsi allo stand di Panini all’ultimo si comincia a girare lì intorno dalla mattina e si finisce per cominciare ben prima di quanto programmato.

La sessione parte regolare e naturale. Il numeratore di folle viene premiato con l’occasione di replicare una vignetta di Leo così che possa essergli offerto il famigerato Vulevuà Moscé

La signing session del venerdì all’insegna del Vulevuà Moscé portato apposta per l’occasione

Generazioni a confronto a Lucca Comics

Ora, a raccontarla così sembra tutta rose e fiori con un pochino di disorganizzazione. In realtà sfrutto questo spazio per scusarci con chiunque non sia riuscito a vedere il Venerabile disegnare, chiunque sia stato mandato via perché i numeri erano stati ditribuiti ore prima, tutti quelli che han dovuto sorbirsi le maglie gialle in veste security: né noi nè Leo Ortolani vorremmo questo sistematico cordone. Se proprio poi non fosse possibile la splendida fila con spazi appostiti alle signing session del primo Mantova Comics, almeno una cosa come la fila da oltre 200 persone della Lucca di “+1” quando c’era sole e spazio e tempo per tutti la vorremmo ancora. Non si può. Perché gli autori sono agli stand, i quali sono nei padiglioni, ma nei padiglioni, tra gli stand, non si può e non si deve creare file o assembramenti. Cosa che, a rigor di logica, sarebbe anche sana e sensata. Non è né una mischia di rugby né una difesa delle Termopili. La domanda nasce allora spontanea: non è un po’ assurdo pretendere che non accada ciò per cui una fiera simile nasce, ovvero che i fan facciano la fila per un disegno dell’autore preferito?

Ma non divaghiamo.
La sessione prosegue e prosegue…
Nel mentre, passano alla signing session con nostra immensa gioia Mauro Talarico ed Elena Mirulla a farsi le foto col nostro Leo. Hanno realizzato una cosa assieme ed assieme a tanti altri, ma ve ne parleremo poi… ché, intanto, appena caricheremo le immagini video della conferenz, molto vi sarà chiarito in quella sede.
… sullo stand e alle spalle di Leo Ortolani c’è scritto 16 – 17:30;
è finita alle 19:15 quando nonostante il tentativo di accontentare tutti, tra interviste e autografi agli stoici rimasti. iunge infatti un operatore del padiglione armato di telone protettivo, con l’intenzione di inguainare lo stand Panini con un rotolone verde (sembrava ci stessero fasciando lì dentro, facendoci fare la fine di Paperino nella tenda di turno!).
Siamo usciti letteralmente a fiera chiusa.

Non chiudeteci dentro!

Eravamo appena a metà e già tra i sintomi compariva anche il jet lag O_o.

La cena, come sempre ancora assieme, è stata una celebrazione della stanchezza e della illusa disattenzione. Tutti sapevamo, eppure nessuno ha pensato con razionale presenza di spirito che, senza una prenotazione, nessuno dei ristoranti più in voga e gustosi avrebbe potuto farci nemmeno annusare le cucine dal retrobottega. Abbiamo così dato luogo al cammino della fame: avanzata a passo di crisi ipoglicemica in cui, strascicando i piedi, abbiamo attraversato Lucca. Prima costeggiando le mura interne e poi lungo la direttrice mediana cittadin. Tutto in cerca di un posto per mangiare, senza possibilità alcuna di essere sfamati senza prenotazione di almeno due mesi antecedente. Salvati dal solito meraviglioso ed onestissimo kebabbaro nella viuzza tra Fillungo e S.Michele.

Con quel minimo di tepore nello stomaco, abbastanza per non finire assiderati, (perché a Lucca la mattina si gela, a pranzo si suda in maniche corte, alle 19 si crepa di freddo e umido) abbiamo raggiunto le auto. Certo non di buon passo, giacché tutti, Tonno in primis, avevamo una capacità motoria di 20 cm di ampiezza passo. Siamo tornati sui gomiti, per fare prima.
Stavolta niente musica, dritti a dormire come orsi, che è stata una gran giornata.

Per il seguito, ci sentiamo presto.

Categorie: Senza categoria | Tag: , , , , , , , | 2 commenti

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo